/ Rassegna Stampa / Amarcord 2014. Renzi dagli scout: “Anche io sarò rottamato”

Amarcord 2014. Renzi dagli scout: “Anche io sarò rottamato”

scout
Vincenzo Pascuzzi on 21 dicembre 2016 - 7:56 in Rassegna Stampa

“Anche per me è iniziato conto alla rovescia per la rottamazione – ha ‘scherzato’ Renzi nell’intervista – I politici devono essere come lo yogurt, a un certo punto devono scadere, non lo puoi fare per sempre. Vale anche per me, per me è già iniziato il conto alla rovescia per essere rottamato”.

——-

Renzi dagli scout: “Anche io sarò rottamato”

Renzi, scout e (auto)rottamatore: “Anche io ho la scadenza”

Il premier, presente al parco San Rossore di Pisa per la Route nazionale degli scout, scherza – ma non troppo – sulla rottamazione: “I politici devono essere come lo yougurt. Il conto alla rovescia per la mia rottamazione è iniziato”. Ai ragazzi: “Restate in Italia”

Redazione – 10 agosto 2014 10:53

 

 

 

ROMA – Due capisaldi della sua vita: gli scout e la rottamazione. E’ un Matteo Renzi da album dei ricordi quello che si è presentato, ieri inaspettatamente, e questa mattina in “visita ufficiale”, al parco San Rossore di Pisa per la Route nazionale degli scout italiani. Dopo selfie e passeggiate coi ragazzi, il premier è rientrato nei suoi panni di presidente del Consiglio e, in un’intervista al periodico dell’Agesci, Camminiamo insieme, ha (ri)pronunciato quella parola che tanto gli era cara: “Rottamazione”. Anche se questa volta l’obiettivo è diverso, e per certi versi inaspettato.

“Anche per me è iniziato conto alla rovescia per la rottamazione – ha ‘scherzato’ Renzi nell’intervista – I politici devono essere come lo yogurt, a un certo punto devono scadere, non lo puoi fare per sempre. Vale anche per me, per me è già iniziato il conto alla rovescia per essere rottamato”.

Poi, un passaggio sul Senato che verrà. “La cosa positiva del Senato è che finalmente i politici cambiano se stessi. Questo vuol dire che non c’è più potere di rendita per nessuno. Bisogna cambiare tutti – ha sottolineato il premier – quello che è più difficile del previsto sono le incrostazioni, le resistenze. Se vogliamo fare bene, bisogna cambiare tutti”.

Quindi, una rivendicazione dei risultati ottenuti in questi mesi di governo. “Il governo – ha puntualizzato il presidente del Consiglio negli ultimi due mesi ha creato in Italia 108mila posti di lavoro in più: sono 108mila persone che hanno trovato lavoro e non lo avevano. E’ un primo passo – ha aggiunto – non è ancora sufficiente, però la cosa fondamentale è riuscire a cambiare il sistema Paese”.

Di fronte ai ragazzi, invece, il premier è stato più scout che presidente del consiglio, lasciando da parte la politica e provando a mandare un messaggio di speranza ai ragazzi con il fazzolettone. “Se qualcuno oggi in Italia immagina che i giovani siano dei pigri sdraiati e bamboccioni voi siete la risposta per far capire che quel qualcuno sta sbagliando tutto – ha detto il presidente del consiglio dal palco – la paura non è la parola chiave dell’Italia, la parola del futuro per l’Italia non può che essere coraggio, io vi prendo sul serio”.

Renzi ha poi spiegato, facendo un parallelo con le abitudini scout, che anche il Paese sta percorrendo una Route”«e ha iniziato un cammino per migliorarsi”. Poi la promessa, già annunciata mesi fa a Lucca durante il salone del volontariato, di rendere “possibile il servizio civile volontario per tutti i ragazzi”. Infine l’esortazione e restare in Italia: “Vi chiedo – ha concluso il suo discorso Renzi – di non scappare da questo Paese. Rimanete, impegnatevi e aiutateci a farlo diventare più bello e più giusto”.

Quello del premier, però, non è stato l’unico intervento di spessore al parco San Rossore di Pisa. Oltre al cardinale Bagnasco, che ha celebrato la messa, i ragazzi hanno potuto ascoltare anche le parole di Papa Francesco, la cui telefonata è stata accolta da un boato impressionante. Il Pontefice, in collegamento dal Vaticano, ha salutato la platea ammettendo di essere molto dispiaciuto di non essere a San Rossore come avrebbe voluto e ha esortato i ragazzi a continuare ad andare avanti sulla strada tracciata “perché – ha detto – questa sarà la vostra vittoria, questo è il vostro lavoro per cambiare il mondo, creare una città nuova”. “Non lasciatevi rubare la speranza – ha esortato il Papa – non abbiate paura, guardate avanti al futuro. L’umanità vi osserva, la vita è vostra e sta a voi farla fiorire con le azioni. E ricordatevi, la pensione arriva a 65 anni”.

renzi scout pisa-2

http://www.today.it/politica/renzi-scout-rottamato.html

 

Comments are disabled

Comments are closed.